Archimede, forse.

Archimede, forse

 

di Claudio Simeone con Abderrahim El Hadiri regia El Hadiri & Simeone voci Tommaso Laffranchi, Manuel Colosio luci fonica Elena Guitti contributi didattici Tiziana Gardoni


 

Un uomo è sul bordo di un campetto di calcio tutto sassi e polvere nel centro di accoglienza di un’isola a Sud della Sicilia. Guarda quelli che stanno giocando. C’è il ragazzino che rincorre scalzo un pallone logoro e sgonfio, il portiere che ciondola sulla porta senza mai parare e il piccoletto nerissimo che tira stanchi rigori. E tra gli improvvisati spettatori, una donna con una vecchia bambola tra le braccia siede accanto a una ragazzina che muove le labbra in un play back che solo lei può sentire. L’uomo osserva questo paesaggio umano e lo racconta dialogando con un interlocutore invisibile. Non sa niente di chi ha davanti agli occhi e allora immagina, inventa e racconta cosa erano ieri e cosa potranno essere domani; parla di paesi lontani, di un passato difficile e spesso doloroso, di un presente fragile e dei prodigi che potranno accadere, con strepitose partite di calcio, grandi successi in teatri favolosi e sontuosi banchetti in splendidi ristoranti. E poi c’è Archimede, lo scienziato di Siracusa, con i suoi teoremi e i principi che non sempre sono in grado di spiegare la realtà.

Lo spettacolo è rivolto a un pubblico di adulti e di giovani a partire dai 10 anni

Scarica PDF Presentazione

Scheda tecnica dello spettacolo

 

NOTA: I dispositivi qui indicati riguardano una replica ottimale; lo spettacolo può essere adattato a spazi differenti, con dotazione ridotta e carico elettrico inferiore ai 6 KW. Su richiesta, la compagnia può fornire direttamente il materiale tecnico necessario.

SPAZIO SCENICO OTTIMALE: Misure minime del palcoscenico: larghezza m5, profondità m6, altezza m2,50. Quadratura nera, due quinte laterali destra e sinistra. In caso di rappresentazione in teatro: altezza minima del palco rispetto al piano della sala: cm70

TEMPI TECNICI: montaggio: 3 h; smontaggio: 1,5 h

ILLUMINOTECNICA: 6 PC 1.000 W completi – 2 sagomatori 1.000 W – 4 Par 1.000 W – 4 domino 1.000 w – 2 wind up luci con staffe in sala, o in alternativa americana in proscenio – 2 wind up luci con staffe lati scena per controluce – 2 basi a terra – 10 canali dimmer x almeno 2Kw cad. con controllo dmx. – Una consolle luci dmx almeno 12 canali (con possibilità cambio banco) – Prolunghe o multipolari e sdoppi – (Filtri in dotazione della compagnia) –

FONICA: Impianto di amplificazione adeguato alla sala – Mixer audio con due canali di uscita separati e due ingressi – 1 lettore CD – Referente Tecnico: Elena Guitti 3425791681 – elena.guitti@gmail.com